La mia foto

motori di ricerca

marzo 2009

lun mar mer gio ven sab dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

« B A FIRENZE | Principale | ABOLITO IL LIMBO »

Commenti

Arruffata

Io sto cercando un corso "cane buon cittadino" a genova ma non ne trovo, uff... non perchè il mio babau dia dei problemi, ma per conoscerlo meglio e farlo sentire meglio. Intanto lui ora ronfa sul divano e già so che non lo dovrebbe fare... ma come si fa? ;-)

duccio

Ciao Carla, sono venuto nel tuo blog sicuro che avrei trovato un post sulle aggressioni dei cani. Condivido tutto, ma sarei un po' più severo sulle norme. Non credo che la museruola limiti le capacità comunicative dei cani. E' vero, esistono cani pericolosi e cani meno pericolosi, ma le regole, come per gli umani, valgono per tutti. E' sempre meglio una museruolata (l'ho provata) che un morso (idem). Ti invito al mio post sull'argomento. Sorrisi ricambievoli, duccio

duccio

Carissima, potremmo dar vita ad un blogforum sulla canitudine, grazie per la tua testimonianza. Nel rapporto bipedi quadrupedi in fine, conta molto l'esperienza sul campo, una certa sensibilità e delle doti innate. Ma anche la regola che vale per ogni attività umana, il buon senso. Io penso di avere un sesto senso con i cani e spesso loro lo capiscono, una sorta di Anello di Re Salomone (per citare Konrad Lorenz)! Penso che esistano persone che non saranno mai dei bravi 'conduttori', ovvero proprietari di cani, capobranchi, dal punto di vista del cane, e nessun corso o patentino li potrà migliorare. Bisognerebbe sensibilizzare i media e la cultura della gente affinchè si prenda un cane non alla stregua di un Suv, di un pantalone di marca o dell'ultimo cellulare in commercio. Ricordati che negli anni '60 e '70, la maggior parte dei cani di razza erano coker, collie, setter, barboni e barboncini, pastori belga, beagle, terrier, insomma tutte razze considerate adatte alla famiglia, con attitudini anche alla caccia o al lavoro ma dal carattere giocherellone o riflessifo, animali che stimolavano nella cultura dell'epoca un sano rapporto. Oggi i cani spesso entrano dentro miniappartamenti e sono costretti a stare soli 10 ore al giorno, o messi acatena a difesa delle ville opulente. Quelli con il giardino, come il tuo, sono fortunati. Piuttosto, se ha 4 anni, come fai a dire che crescerà ancora e arriverà a 60 kg? E' sua la foto in bella mostra? Ci vai alla mostra mercato "Cuccioli & Campagna" a Le Rughe? http://www.tusciatour.it

Giulio dal Canada

Con i cani ed anche altri animali (gatti, galline, conogli) ho sempre avuto un buon rapporto.
Appena adolescente, andammo a vivere ad un passo dal Raccordo Anulare, su via Boccea. Spesso passavano pastori e greggi -vedevo quei giganti Pastori Maremmani impegnati nella loro occupazione, e mai preoccupati dalla (scarsa) presenza di noialtri.
Avevo anch'io un bel cane: un bastardo un po' Pastore ma piu' alto. Era ben diffusa l'idea che se avevi un cane (o altro) te ne prendevi cura giornalmente, e di certo non era mai da solo.
Mi sembra che molti prendono animali domestici pensando che tutto quello di cui hanno bisogno e' cibo ed acqua... Quassu', giovani studenti si guadagnano un po' di soldi facendo i cani-sitter: li portano a spasso e li nutrono-- e, anche qui, abbiamo il problema di incidenti, anche mortali- comprese vittime come la bambina su in Piemonte.
Certo l'idea di un esame da superare mi sembra buona -per tutti coloro che sono in buona fede e non hanno idea di come rapportarsi con un cane (o con altri animali domestici). Ma penso che ci sia in giro gente abbastanza stupida che usa il cane come simbolo di Forza, Arroganza ed altro - son quelli che amano avere il proprio cane inferocito, che faccia paura, che sia aggressivo. Magari, ci vorrebbe un registro, per avere il nome iscritto al quale occorre passare anche un'esame di attitudine, come si fa anche per altra attivita' (non tutti possono diventare poliziotti, per esempio, oppure avere permesso per arma da fuoco, fucile da caccia, e cosi' via). E per far funzionare l'idea del patentino e del registro, occorrono dei controlli, e delle punizioni seguenti a comportamenti inadequati ad avere un cane. Tutti i cani vogliono far piacere al loro padrone: se il loro padrone e' una persona aggressiva, qualunque cane puo' diventare aggressivo, anche quelli piccoli.

carla di ventidasinistra

Arruffata, qui a Roma di corsi ce ne sono presso il canile comunale, prova a chiedere a quello della tua città, altrimenti mi informo io dagli educatori di qui.
Duccio, la capacità di rapportarsi correttamente con i cani è sicuramente istintiva, ma molte sono le cose che si possono imparare, l'ho visto con me stessa: sono 45 anni che ho cani, di solito in branco, ho fatto anche errori ed ancora ho da imparare.. questo cane me ne sta facendo vedere di cose nuove!
Perchè, come ti ho scritto nel commento, indipendentemente dalle caratteristiche di razza, ogni cane è un individuo a sè, ed un buon padrone DEVE capire quali sono i pregi ed i difetti del proprio animale.
Si, la foto è sua, ma non deve crescere, deve ingrassare, perchè è magro magro! No alle Rughe non ci vado mai, c'è certa gente! in rapporto agli animali intendo.
Giulio, in merito al patentino, è purtroppo vero che i pazzi aggressivi non possono essere condizionati oltre un certo limite, ma bisognerà pure provarci!
E pur di evitare altre morti, più che per il benessere dei cani, vedrai che i controlli cominceranno a funzionare!
Sto cominciando a pensare di scrivere quel che mi capita con Thor, una storia al giorno: può essere molto istruttivo.
sorrisi, carla

I commenti per questa nota sono chiusi.