La mia foto

motori di ricerca

marzo 2009

lun mar mer gio ven sab dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Blog powered by Typepad
Iscritto da 03/2006

« UNA FOTOCAMERA SPECIALE | Principale | SESSO IN CAMBIO DI... »

Commenti

magatz

Carla,
ma sai quanto poco ci vuole a controllare gli accessi internet dei propri figli?
Io non sopporto quando lo stato pretende di sostituirsi alla responsabilità personale (e famigliare). Se hai un figlio sveglio, ci vogliono 30 sec, per aggirare questi filtri. Io invece dico, genitori sorvegliate voi, in prima persona, e quando serve redarguite. Non delegare ad un SW (che in quanto tale è aggirabile) il tuo dovere di genitore. PS:e sono moolto di sinistra...

ventidasinistra

magatz, grazie del commento, è una precisazione importante.
Sono infatti le famiglie la prima e più importante difesa contro ogni attacco ai bambini. Poi la scuola, e buon ultimo lo Stato.
Ma una cosa non contraddice nè esclude l'altra, tanto più che non è possibile per nessun genitore, anche il più attento, seguire i propri figli 24 ore al giorno.
Ed anche se controlli e poi redarguisci o spieghi, e magari è una buona occasione per farlo, a volte il danno non è eliminabile.
Quindi ben vengano tecnologie affidabili, ma come supporto e non in sostituzione della responsabilità genitoriale.
ciao, carla

I commenti per questa nota sono chiusi.